BLACK STAGE

I suoni e i groove più coinvolgenti in uno spettacolare avvicendamento alla console del Genesi con Djs internazionali. Pura energia techno per un inizio d’anno indimenticabile.


SPEEDY J
Jochem Paap (Speedy J per le sue abilità di DJ) è considerato uno dei primi produttori olandesi. A partire dagli inizi degli anni novanta, Speedy J esordisce su etichette come Plus 8, Warp e NovaMute. Ha collaborato con video-artisti e registi nella realizzazione di spot pubblicitari, ed è sviluppatore per DVD Umfeld, un progetto audio-visivo che definisce lo standard per musicisti che vogliono comporre con impianti di sei altoparlanti. Speedy J ha continuamente spinto in avanti i confini della musica dance elettronica e sperimentale. Confondendo i confini tra la performance dal vivo e Digital Djing, fonde elettronica d’avanguardia e techno. Il suo set si compone di 4 computer portatili con drum machine e bassline 303. Uno stile apprezzato ed imitato da molti altri artisti.


REBEKAH
Cresciuta a Birmingham, assidua frequentatrice di serate come Atomic Jam e House of God, Rebekah ha subito l’influenza di musicisti come Dave Clark e Richie Hawtin. La sua è una miscela di techno europea e influenze di Chicago. In poco tempo si è imposta alla ribalta di club come Berghain, Tresor, Cocorico, Fabric e Studio 80. Ha mixato una compilation con il back catalogue della CLR Records sotto la serie Reconnected. Utilizza per i suoi set una configurazione personalissima di Ableton Live creando un ibrido fra live e djing della sua musica. Rebekah si lancia con entusiasmo in progetti sempre nuovi ad alto tasso di tecnologia grazie alla sua energia pura e al gusto raffinato.


GARY BECK
Sempre presente in club e festival di tutto il mondo, il dj e produttore di Glasgow Gary Beck è da tempo una figura primaria nella scena techno. E’ conosciuto e rispettato per il suo sound unico, che ha ottenuto l'appoggio dei migliori nomi del settore, oltre ad aver prodotto brani per alcune delle principali etichette come Drumcode e Cocoon così come sulla sua BEK Audio. Dal 2007 Beck ha accumulato un impressionante elenco di produzioni, ad esempio la Radio BBC1 Essential Mix e una sessione per Boiler Room, più numerose collaborazioni con talenti eccezionali come Green Velvet, Mark Broom e Speedy J. Il 2012 ha visto l'uscita del suo seminale album di debutto "Bring a Friend" sulla leggendaria etichetta Soma Records. I suoi set leggendari sono stati ascoltati in club di fama mondiale come Womb di Tokyo, Fabric di Londra, Output di New York, e Timewarp, solo per citarne alcuni.


BLACK ASTEROID
Black Asteroid è Bryan Black. L'ex ingegnere del suono per Prince è anche metà del progetto Motor acclamato dalla critica, DJ, produttore, live performer. Black produce un mix di elettronica potente e precisa. Dischi come "Motor EP" (CLR), e "Acid Black EP" (Electric Deluxe) e remix per Depeche Mode e Rick Owens hanno stabilito un nuovo standard senza compromessi con suoni ultraterreni. Black Asteroid ha portato il suo DJ e live set in grandi eventi, tra cui un sold-out di 12.000 persone al Palazzo Dei Congressi di Roma, al Melkweg di Amsterdam, Mysteryland Festival, Berghain, Ageha, Fabric e molti altri.


AMBIVALENT
Kevin McHugh ha trascorso gli ultimi dieci anni tra Berlino e New York e in un certo senso queste due metropoli rappresentano la contraddizione al cuore della sua persona ambivalente. Da un lato la libertà imprudente e l’edonismo della subcultura berlinese, dall'altro l’approccio concettuale della sua controparte newyorkese. Come risultato il suo suono trova un equilibrio precario che riesce a infondere energia in una minimal techno spesso definita come una pura una idea attorno alla quale ruotano scheletrici beat. Dopo essere cresciuto a Washington DC con una dieta equilibrata di Acid House, go-go e Punk, il suo coinvolgimento attivo nella scena elettronica è iniziata a New York nel 2002, producendo una serie di feste memorabili per Creative Time sul ponte di Brooklyn. Fondendo house e techno con installazioni multimediali sperimentali, Kevin si è affermato come elemento cardine dell’evoluzione della dance elettronica.


MATH MIND
Math MInd nasce musicalmente nel 1999, influenzato da Dj's, come Chris Liebing e Dj Rush. La passione aumentava e gli artisti del momento erano A soli 16 anni inizia a suonare nei club della riviera romagnola, a Modena, sua città d’origine, e nel ''Club 21'' a Torino. Oggi è anche produttore di tracce distribuite a livello internazionale.


CHRIS SHAPE
Produttore di musica elettronica sin dagli anni 90, Cristian Camporesi inizia a utilizzare lo pseudonimo SHAPE all'inizio del millennio collaborando con Dino Lenny e Andrea Doria e fonda nel 2004 assieme al PR Franz il duo Franz & SHAPE. Riuscendo a mescolare elettronica anni 80, ebm e techno acid in live set elettrizzanti e sempre carichi di adrenalina il duo suona nei migliori club e festival di tutto il mondo fino al 2011 anno dello scioglimento. Ha collaborato con i 2 Many djs, Tiga ,Jagz Kooner , Bryan Black, the Hacker , Gesaffelstein, Thomas Barfod (Who made who) e moltissimi altri e le sue produzioni sono uscite su diverse label come Relish, Turbo, Nova Mute, Southern fried, Citizen.


THE ORION
The Orion è il progetto nato dalla collaborazione data in studio ormai da qualche anno dal dj/producer Alberto Sorrentino in arte Seya,storico dj per Cosmo Productions dal 2004 al 2011 con esperienze accanto ad artisti del calibro di Felix Krocher, Speedy J e Chris Liebing, e il collega Daniele Preziouso aka The Valve, performer live all hardware, suonando ad eventi che vanno dalla sonorizzazione di mostre fotografiche a situazioni più dancefloor. Attualmente il duo lavora presso lo studio di registrazione Collab Eyes e vanta uscite su Dmom, Recovery Tech, Lost Demo, Technodrome e Presslab. Il duo suona sfruttando tutte le potenzialità di Ableton miste all'improvvisazione con campionatori e groovebox, e si è esibito in luoghi come il Mood-Oblivion Empoli (Fi), Woodstock Club (FI), Club 999 (PO), The Box (FI), Viper Theatre (FI), tutti club della scena fiorentina e ad Opera Festival 2014, accanto ad artisti del calibro di The Advent, Raffaele Attanasio,Secret Cinema, Monoloc, Niereich, Phil Kieran.


GABRION
Nella sua prima stagione nel locale fiorentino MDA viene scelto per suonare con vari big della scena mondiale techno tra cui DJ Rush, Ben Sims, Dave Clarke, Speedy J, e Surgeon. Dal 2015 entra a far parte dello staff Surfaces insieme a Fabio Mc, partecipando a serate con Dj internazionali. A maggio 2016 arriva la chiamata dal top club di Genova, il Mantra dove suona al party Metempsicosi. A settembre 2016 riscuote enorme successo all'MDA Music festival al parco di Villa Montalvo. Gabrion è anche produttore di tracce techno contraddistinti da bassi e ritmiche avvolgenti.